Il tuo matrimonio si avvicina e stai cercando di chiudere tutte le questioni in sospeso. Il countdown non ti dà tregua, i giorni passano e hai la sensazione di avere perso il controllo sui tuoi preparativi e di aver iniziato mille cose senza concluderne nessuna. Il panico sale, ti senti soffocare e vorresti solo che il tuo grande giorno passasse per poter dire addio a quest’ansia che ti sta consumando.

Mandi mail ai fornitori e professionisti che hai scelto, li chiami, li inondi di messaggi, ma questi non ti assecondano nella tua ansia, e ti rispondono di non preoccuparti, che c’è tempo.

Ma quale tempo, che il tuo matrimonio è solo tra un mese (per esempio)??? Tu ti preoccupi eccome!

Mi sembra di essere nella tua testa, e di vedermi volare intorno questi pensieri neri, come degli avvoltoi affamati, che prendono a morsi la tua serenità:

“Si sono dimenticati di me!”

“Non ce la faranno mai, manca troppo poco tempo!”

“Il mio matrimonio sarà un disastro”

“Forse avrei dovuto scegliere qualcun altro”

E giù di notti insonni, unghie rosicchiate e fame compulsiva.

FERMATI. E RESPIRA.

Manca poco al tuo matrimonio, lo so. So anche che te l’hanno detto già in tanti, ma VA TUTTO BENE.

Ti spiego perché stai sperimentando queste sensazioni.

1) Hai una visione diversa del tempo, rispetto a quella dei tuoi fornitori

Insomma, per te “manca SOLO un mese”, mentre per loro “manca ANCORA un mese”. La percezione del tempo è nettamente diversa. Per farti un esempio, io so di essere in grado di organizzare un matrimonio completo con tutti i dettagli in 20 giorni (e l’ho già fatto più volte). Quindi un mese di tempo per me è più che sufficiente per completare le ultime cose. Capisco però per una futura sposa come te, che quando ha iniziato i preparativi vedeva davanti a sé uno-due-tre anni di tempo, vedere che manca solo un mese è un trauma.

Vorrei farti notare però che ogni giorno che passa ti avvicina ad un momento di festa e di gioia. Non dovresti essere felice di mettere un’altra crocetta sul tuo calendario? Quand’è che il tuo matrimonio si è trasformato dal giorno più bello della tua vita ad una lista di cose da fare? Rilassati, goditi questi giorni. Il tuo matrimonio passerà in un lampo e poi ti dispiacerà di aver sprecato tanto tempo a preoccuparti.

2) Non sai quanto ognuno di loro ci mette a completare il suo lavoro

E per dirla tutta non sono neanche fatti tuoi. Sì, lo so, sono brutale. Ma questo blog è sugar free, qui ti dico solo le cose come stanno. Quando hanno accettato l’incarico, i tuoi fornitori hanno preso un impegno con te. E, se sono dei professionisti, lo rispetteranno. Quanto ci metteranno, quando si occuperanno di tutto e come faranno è affare loro. Possono decidere di lavorare di notte, di non andare in ferie (io per esempio non ho ancora fatto un giorno di ferie e non ne farò fino a novembre). Possono organizzare le loro attività come meglio credono e non è compito tuo indicargli quando e come lavorare.

Quindi, se hai scelto con attenzione i tuoi fornitori, puoi dormire sonni tranquilli. Loro sanno quanto tempo richiede quel lavoro e si organizzeranno di conseguenza perché tutto sia pronto nel modo migliore il giorno del tuo matrimonio. Credimi, desiderano quanto e più di te che tutto vada per il meglio.

3) Il tuo matrimonio non è l’unico nel loro calendario

Questa è una di quelle cose che per consuetudine non si dicono alle spose. Ma se hai scelto dei fornitori che non sono degli improvvisati e hanno una certa notorietà nel settore, sicuramente avranno altri clienti. E nel pieno della stagione potrebbero essere impegnati con altri matrimoni. Può capitare che non possano risponderti in quel momento perché sono fuori sul campo. Così come certamente avranno organizzato le loro attività in ordine di tempo.

È probabile infatti, che si dedicheranno a completare i vari lavori in ordine, prima di te c’è la sposa del giorno prima, e prima di lei quella del giorno ancora precedente, e così via. Ogni azienda ha la sua organizzazione e ci sono certamente incarichi che hanno complessità diversa, ma di solito gli ultimi dettagli si curano in ordine di matrimonio.

Come eliminare l’ansia?

L’unica soluzione è sforzarti di ridimensionare il problema. Prova a riflettere su questi punti:

  • Che succederebbe se riunciassi a qualche piccola mania di controllo e accettassi il fatto che devi rilassarti e lasciare che ognuno faccia il proprio lavoro? Non c’è nessuna calamità all’orizzonte. L’unica cosa che può succedere è che tu inizi veramente a goderti i preparativi. Non sarebbe male, no?
  • Un fornitore che viene assillato continuamente, non lavora bene. Sollecitare di continuo una risposta è deleterio per la sua serenità, e si traduce in un lavoro fatto male. Se chiami il fiorista ogni sera alle nove, per chiedergli se si è ricordato di ordinare i fiori, non lo aiuterai a dare il meglio di sé.
  • I professionisti del settore sono abituati alle spose ansiose, isteriche e irrispettose. Lasciarli lavorare tranquilli e rispettarli è per loro il regalo più prezioso, ti aprirà la porta del loro cuore e quel giorno saranno disposti a dare il 200% per te, facendo anche più di quanto pattuito.

Manca poco al tuo matrimonio? Concentrati su quello che devi fare tu

Ci sono delle attività che richiedono la tua presenza attiva. Per esempio fare l’ultima prova dell’abito, del trucco e dell’acconciatura. Occuparti dei vari trattamenti di bellezza (massaggi, depilazione, manicure, pedicure). Completare la mappa dei tavoli e richiamare gli ospiti che ancora non hanno confermato. Festeggiare il tuo addio al nubilato con le amiche. Organizzare cosa fare e indossare durante il viaggio di nozze. Sono solo alcuni esempi, ma il ragionamento è chiaro.

Concentrati su quelli. Avrai meno tempo per andare in ansia e questi giorni passeranno in attività più piacevoli e sicuramente più concrete.

E se proprio non riesci a stare tranquilla…

Lo so, con tutte le mie belle parole non sono riuscita a convincerti. Tu VUOI la certezza che tutto procede bene.

Per te che proprio non ce la fai a spegnere l’interruttore della preoccupazione, esiste il servizio di coordinamento. Mi occuperò  di essere presente il giorno del tuo matrimonio con la mia squadra, per far sì che tutto proceda così come l’hai sognato e progettato. Ma non solo, terrò sotto controllo anche gli ultimi preparativi. I tuoi fornitori avranno a che fare con me per definire gli ultimi dettagli senza il tuo assillo. Loro lavoreranno meglio e più serenamente e tu saprai che tutto procede per il meglio perché ci sono io a controllare.

Il mio motto è “non ti agitare finché non te lo dico io”. (spoiler: a meno che non ci sia una vera e propria catastrofe non te lo dirò, ma risolverò il problema con i professionisti che hai scelto)

Se desideri ricevere maggiori informazioni sul servizio di coordinamento, contattami. Sarò al tuo fianco per aiutarti a conquistare il matrimonio che desideri.

Ad una condizione, però: dovrai credermi quando ti dirò che va tutto bene, che non devi preoccuparti e che tutto è sotto controllo.   Intese? 😉

A presto

❤︎ Claudia

[la tua amichevole wedding planner di quartiere]