Confesso, a differenza del matrimonio dei reali inglesi, quando si parla di attori che interpretano personaggi di una della mie serie (di telefilm, ma anche di libri preferita) mi sento decisamente coinvolta.

Al matrimonio di Jon Snow (Kit Harington) e Ygritte (Rose Leslie) ci sarei voluta andare davvero e guardo le foto come se fossero quelle del matrimonio di due cari amici a cui per uno sfortunato caso del destino non ho potuto partecipare.

Se te lo stai chiedendo… No, non mi hanno invitato. Ma non serve girare il coltello nella piaga, no?

Quello che è importante è che guardando e riguardando queste foto sono riuscita ad estrapolare 5 suggerimenti per te, per il vero matrimonio VIP che ti interessa: il tuo.

1. Cominciamo dal vestito da sposa

Lo so che la prima cosa che fai quando guardi le foto del matrimonio di qualcuno, star o no, è andare a vedere il vestito della sposa. Quello di Rose è di Elie Saab ed è un classico abito da principessa d’altri tempi. Bianco panna, lungo, in pizzo, con maniche lunghe e decori sullo scollo in stile tatoo. Un abito che piace a tutti, che rivela un romanticismo di fondo e che accontenta anche la nonna più bisbetica e il parroco più rigido. A completarlo, un lungo velo di tulle.

Ti dirò, io amo gli abiti estrosi, ma questo mi piace un sacco. Altro che bruti, qui c’è eleganza da vendere!

2. Gli accessori della sposa

Un abito così richiamerebbe una tiara in stile reale inglese, ma Rose ha preferito adottare un accessorio per capelli più moderno, anche se altrettanto romantico. Una coroncina di fiori che le dà un tono meno impostato. Della serie: sì, sono vestita come una principessa, ma resto una ragazza semplice, non prendetemi troppo sul serio! Come si vede dalla foto il velo ha un po’ maltrattato la coroncina. Se vuoi copiare questo spunto potresti usare una coroncina di fiori gioiello come questa oppure una coroncina di fiori finti di questo tipo.

Le scarpe pare fossero delle semplici decolletè a tacco basso (come queste). Insomma, non scarpe da red carpet, ma un accessorio pensato per una sposa che vuole essere elegante ma comoda. Ottima scelta! Quanto al bouquet, si mantiene comunque sul classico: fiori bianchi, bouquet piccolo con manico corto ricoperto di raso.

abito da sposa Rose Leslie

Eccola qui in tutto il suo splendore!

3. E lo sposo?

Non dimentichiamoci di lui! Ha indossato un impeccabile tight, l’abito più adatto per un matrimonio di mattina. L’elemento usato per ravvivarlo è un gilet color panna, invece del più tradizionale grigio. Mi piace molto perché richiama l’abito di lei e crea un legame tra i due. Chissà se si sono messi d’accordo. In ogni caso lui riesce ad avere sempre l’aria di chi “non sa niente”, anche il giorno del suo matrimonio XD.

Il tuo fidanzato probabilmente non apprezzerà molto l’idea del tight. Boccerà subito qualsiasi vestito da pinguino vorrai proporgli. Ma se vuoi aiutarlo ad avvicinare a questo look potresti abbinare una giacca grigia con un gilet come questo e ad una cravatta così. Come dici? Il kilt? Ehm… no. A meno che lui non sia scozzese, meglio evitare!

Kit Harington tight

Io dico che il nostro Jon Snow almeno UNA cosa la sa.

4. La location

Per i nostri piccioncini è stato facile trovare una location da sogno. La famiglia di Rose possiede infatti il meraviglioso Castello di Wardhill. Una “casettina” senza pretese, insomma, che per inciso è anche una bellissima location per matrimoni. Puoi farci un pensierino se hai intenzione di sposarti in Scozia. Se invece l’Italia è la tua destinazione, niente paura! Di castelli incantevoli sul nostro territorio ce ne sono un bel po’. E con un pizzico d’aiuto sarà facile trovare quello giusto per te.

Se ti serve una dritta valuta il mio servizio di ricerca location (lo trovi nel listino).

Il Castello di Wardhill, chi di noi non ha una casetta così?

5. L’elemento più importante di tutti

Alla cerimonia di matrimonio di Kit e Rose c’erano 80 persone. Sì hai capito bene. Non 8000, non 800, ma 80. Solo i più cari. La famiglia, gli amici, i colleghi (praticamente tutto il cast di Game of Thrones o quasi). Questo è un grande insegnamento, che devi assolutamente fare tuo. Avere un matrimonio con un numero enorme di invitati, della maggior parte dei quali a malapena sai il nome, non è sinonimo di fare un matrimonio in grande stile. Non è “da star”, non è “da ricchi”. Anzi, è da “poveri”, adatto ai poveri sposi che non sanno distinguere i veri affetti dalle semplici conoscenze.

Voglio concludere così questo breve articolo, lasciando che l’esempio di due notissimi personaggi ti comunichi il messaggio. Al tuo matrimonio devono essere presenti soltanto coloro che ami. Tutto il resto è solo apparenza, finzione e ipocrisia.

Io sono al tuo fianco per aiutarti a rendere unico e indimenticabile il tuo matrimonio. Per guidarti e alleggerire il tuo fardello, occupandomi delle parti più noiose e difficili dei preparativi.

Per saperne di più scarica il mio listino e scopri tutti i servizi che ho pensato per te.

Wedding is coming! 😉

❤︎Claudia

[la tua amichevole wedding planner di quartiere]