Te l’hanno sempre detto, tutte le tue amiche che si sono già sposate te lo confermano: il banchetto di nozze è la voce di spesa più pesante all’interno del tuo budget di nozze. Per banchetto intendo la somma del costo di affitto location più catering, oppure il costo complessivo della sala ricevimenti o del ristorante.

Forte di questo consiglio dato dalle tue amiche, non ti sei preoccupata, hai preso questa spesa come un male necessario ed hai investito la maggior parte del tuo budget in… cibo e bevande.

Ma sei sicura di aver fatto la scelta giusta?

Ora, non mi fraintendere. Io sono pugliese e il buon cibo per me è sacro. Sono anche una buona forchetta quindi sono con te se vuoi che il banchetto sia squisito e che le bevande siano eccellenti. Dopotutto stai ricevendo degli ospiti, è il primo grande ricevimento che la vostra neo-famiglia offre e tutto deve essere perfetto.

Però…

I tempi sono cambiati e il cibo NON può più essere una priorità. È una strada in discesa molto ripida, che ti conduce verso un evento mal riuscito.

I motivi sono presto detti.

Se il banchetto “mangia” la maggior parte del tuo budget, stai sbagliando qualcosa

Se ci rifletti, ti renderai conto che le cose, nel settore nozze sono cambiate. Certo, ci sono tanti micro-cambiamenti, che data la tua scarsa esperienza sono impercettibili. Ma ci sono anche macro-cambiamenti di cui puoi renderti conto facilmente. Per esempio…

1) Cambio dello stile di vita

Prima di tutto devi considerare che lo stile di vita è molto cambiato dai tempi dei nostri genitori e nonni. Oggi siamo tutti sovra-alimentati. Mangiamo e beviamo molto più di quanto sia giusto per la nostra salute. L’obesità è una malattia che sta crescendo in più parti del globo in maniera esponenziale. Non è più come una volta, quando le “grandi mangiate” si facevano solo in occasione delle feste comandate e dei banchetti di nozze. Oggi molta gente mangia TANTO sempre.

Di conseguenza, l’abbondanza di cibo riveste un ruolo decisamente marginale.

Sì, quando si va ad un matrimonio ci si aspetta di mangiare e bere più del solito, è vero.  Ma questo non viene visto più come un evento desiderabile. Anzi, i tuoi invitati quando hanno ricevuto la partecipazione (a proposito, dai un’occhiata alla mia guida per creare partecipazioni impeccabili) hanno sentito un peso allo stomaco solo all’idea di sedersi a tavola.

2) Poco interesse per i cibi ricercati

Una volta alcuni alimenti erano riservati ai banchetti. Solo in occasione dei matrimoni si sperimentavano alcune pietanze più elaborate e pregiate. Il matrimonio “di lusso” prevedeva caviale, aragosta, tagli di carne preziosi, tartufo, champagne.

Oggi abbiamo molta facilità nel reperire questi ingredienti. Non solo l’avvento di internet ci ha dato l’opportunità di ordinare qualunque cosa da qualunque parte del mondo, ma proliferano i ristoranti e i programmi culinari. Tra Masterchef, Cucine da incubo, Quattro ristoranti, Hell’s kitchen e compagnia bella, tutti si sentono un po’ chef. Tutti (o quasi) provano a creare cibi raffinati ed estrosi a casa. Metà della popolazione si atteggia a critico gastronomico, l’altra metà si spaccia per food blogger. Magari solo per aver messo su instagram la foto della pasta al forno della domenica.

Quindi se avevi l’intenzione di stupire i tuoi ospiti con il cibo, dovresti ripensarci.

3) Nuovi ritmi supersonici

Anche il modo in cui affrontiamo la vita è cambiato radicalmente. Siamo sempre occupati, iper-connessi, sommersi dalle mille cose da fare. Ci vantiamo di essere multitasking, ma la verità è che non riusciamo più a concentrarci per tanto tempo su un’unica cosa. L’immobilità e la lentezza ci fanno paura. Siamo un popolo di iperattivi, non conosciamo più l’arte di sederci a tavola e chiacchierare, quella di masticare lentamente, di gustare il cibo con calma. La nostra attenzione si focalizza solo per pochi istanti, poi abbiamo bisogno di nuovi stimoli.

Se ci rifletti ti renderai conto che pretendere che gli invitati stiano fermi seduti a tavola per tanto tempo senza annoiarsi è un’utopia. Non puoi aspettarti che la cosa li diverta. Certo, lo faranno. Ma lo faranno solo perché devono. Del resto sarà certamente capitato anche a te, almeno una volta nella vita avrai partecipato ad un matrimonio pensando che è un dovere, e non un piacere.

L’era dell’esperienza

In questo periodo storico quello che conta di più è l’esperienza. Far provare agli invitati delle emozioni indimenticabili. Far scoprire loro delle novità, metterli in situazioni nuove che non hanno mai sperimentato. Solo così potrai dire di aver organizzato un matrimonio emozionante, divertente, unico.

La gastronomia è una delle sfaccettature dell’esperienza, ma da sola non basta. Quindi non devi destinare ad essa la maggior parte del tuo budget. Ci sono molte altre cose in cui investire.

Ognuno ha le sue priorità e la sua classifica. Questa è quella che io ritengo più valida, in base a quello che ho sperimentato nella mia pratica professionale.

N. 1: la cerimonia.

L’aspetto fondamentale del matrimonio è la cerimonia. È la parte iniziale, che mette tutto l’evento sul giusto binario. Se la cerimonia è emozionante, nuova, coinvolgente, tutto va nella direzione giusta. Se la cerimonia è banale, fredda, noiosa, recuperare l’entusiasmo e l’attenzione degli invitati è molto, molto, MOLTO difficile.

Inoltre la cerimonia è l’unica cosa che distingue il tuo matrimonio da qualsiasi altra festa. È il vero evento, il vero motivo per cui si festeggia.

Peccato che le alternative siano: rito civile banale, freddo e triste oppure rito in chiesa noioso, pesante e (per molti) ipocrita.

Questo è uno dei motivi per cui la mia specialità sono le cerimonie personalizzate. Io credo fortemente nella possibilità di creare riti nuziali unici e coinvolgenti per tutti. (per saperne di più visita il mio sito dedicato alle cerimonie: Cerimonia VIP)

N.2: l’intrattenimento.

In questa voce vanno tutti gli elementi fondamentali per intrattenere gli ospiti. Musica, attività, giochi, spettacoli. C’è un mondo da scoprire dietro il termine intrattenimento.

Questo è uno degli elementi principali su cui investire, subito dopo la cerimonia. Vanno di moda i matrimoni- spettacolo, dove si vedono e si sentono bravissimi artisti all’opera. Musicisti, ballerini, acrobati, artisti, giocolieri, intrattenitori, animatori…

Devi spaziare con la fantasia e non dare ai tuoi ospiti la possibilità di annoiarsi. Altrimenti staranno lì a guardare l’orologio aspettando l’orario in cui congedarsi non sarà troppo maleducato.

N. 3: l’estetica.

Il tuo matrimonio deve essere un’esperienza visiva coinvolgente. Essere circondati dalla bellezza è un’esperienza emozionante. L’armonia delle forme e dei colori, lo studio dei dettagli, la scelta dei materiali sono tutt’altro che vezzi creativi.

Questa è una buona notizia, perché la tua fissazione per temi, colori, immagini di pinterest e dettagli decorativi non è assolutamente fuori luogo. Puoi rispondere per le rime a chi la considera un capriccio di sposa.

Occhio però, perché ci vuole coerenza. Se a parole vuoi un matrimonio unico, devi applicare questa volontà nei fatti. Se usi i soliti fiori, le partecipazioni da catalogo e gli allestimenti standard che ti offre la location compresi nel prezzo non ti puoi lamentare. È perfettamente naturale che il risultato sia un coro di sbadigli.

Intendiamoci. Nessuno ti dirà niente. Gli invitati mentono e ti diranno che sono stati benissimo, che è stato tutto bello.

Però bello non è abbastanza.

Il solito matrimonio, bello ma senza niente di speciale non è il tuo obiettivo. Tu meriti qualcosa di più.

Lo so, ora hai le idee più confuse di prima. Non sai come fare e come gestire il tuo budget partendo dal presupposto che il banchetto non deve mangiarsene la maggior parte.

Forse avevi delle certezze e involontariamente le ho infrante.

Mi dispiace, ma in questo blog ho promesso di essere sempre sincera con te. E vederti spendere tutto in cibo e bevande di cui non importa (quasi) niente a nessuno era troppo. Non potevo tacere.

In ogni caso, se vuoi, io posso aiutarti e consigliarti.

Posso darti una mano a riequilibrare il tuo budget, creare per te la cerimonia più emozionante, aiutarti a scegliere i migliori intrattenitori, studiare con te uno stile mozzafiato, guidarti nelle scelte più sagge ed efficaci. Renderti orgogliosa del tuo evento.

Per cominciare scarica il mio listino, per scoprire di più sui miei servizi e relativi costi.

A presto!

❤︎Claudia

[la tua amichevole wedding planner di quartiere]